NuotoPuglia

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Via le barriere architettoniche in piscina con «Disabilità sportiva esponenziale»

 

Appuntamento domani, 28 giugno, alle 9, al Cus Bari

 

Via le barriere architettoniche in piscina con «Disabilità sportiva

esponenziale»

Fondi regionali per 160mila che serviranno all’acquisto di sollevatori

e carrozzine. A presentare il progetto ci saranno Emiliano, Pancalli e

Valori

Sarà presentato domani mattina, martedì 28 giugno, “Disabilità

sportiva esponenziale”, il nuovo progetto della Finp Puglia per

abbattere le barriere architettoniche in piscina. L’appuntamento è al

Cus Bari, alle ore 9, alla presenza del presidente nazionale del Cip

Luca Pancalli e del presidente nazionale della Finp Roberto Valori.

Parteciperanno anche il presidente della Regione Puglia, Michele

Emiliano, il presidente del Cip regionale, Giuseppe Pinto e il

delegato regionale della Finp Puglia, Francesco Piccinini.

 

Grazie a questo nuovo progetto le società pugliesi affiliate alla

Federazione italiana di nuoto paralimpico (previa presentazione di un

programma inteso all’incremento del numero di partecipanti al mondo

del nuoto) saranno dotate di attrezzature per trasporto e

posizionamento di persone disabili in acqua, sedie per doccia, tapis

roulant e altri attrezzi utili a facilitare percorsi riabilitativi e

posturali di diverse patologie.

 

Il progetto, ideato dalla Finp Puglia, in collaborazione con il Cip

(Comitato italiano di nuoto paralimpico), è stato approvato dalla

Regione Puglia per un importo di 160mila euro che serviranno, appunto,

all’acquisto di nuovi macchinari, tra cui per esempio, sollevatori e

carrozzoni, strumenti indispensabili per l’accesso in piscina dei

tesserati Finp. «Domani è una giornata molto importante per la nostra

federazione – dice Francesco Piccinini – perché grazie a queste

attrezzature si potranno abbattere tante barriere presenti nei nostri

impianti e questo consentirà a più persone disabili di avere un

accesso facilitato in piscina con conseguente incremento del numero di

utenti per le società».

 

 

 

Patrizia Nettis

 

Ufficio Stampa Finp Puglia

 


Seguici su Facebook!

Aggiornamento tutti i giorni a tutte le ore!

Login

Facebook

You are here: Archivio Notizie Elenco News Via le barriere architettoniche in piscina con «Disabilità sportiva esponenziale»